Assetto Organizzativo

Organizzato secondo schemi tradizionali, il sistema di governance adottato da SNAITECH rispetta le norme vigenti e si attiene ai più elevati standard del settore.

Il sistema di governo societario di SNAITECH trova le sue basi in tre organi, che si spartiscono responsabilità e doveri: l'Assemblea degli Azionisti, il Consiglio di Amministrazione, il Collegio Sindacale.

All'interno del Consiglio di Amministrazione vengono formati il Comitato Controllo e Rischi, il Comitato per la Remunerazione e il Comitato Parti Correlate, che insieme al dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari completano la struttura di Corporate Governance aziendale.

Assemblea degli Azionisti

Assemblea azionisti

L’Assemblea degli Azionisti è l’Organo collegiale che esprime la volontà degli Azionisti e delibera sull’:

  • l’approvazione del bilancio di esercizio;
  • la nomina e revoca degli Amministratori e dei Sindaci e, se previsto, del soggetto al quale è demandato il controllo contabile;
    • la determinazione del compenso degli Amministratori e dei Sindaci;
    • sulla responsabilità degli Amministratori e dei Sindaci;
    • l’approvazione dell’eventuale regolamento dei lavori assembleari;
    • sulle modificazioni dello Statuto;
    • su ogni altra materia espressamente attribuitale dalla legge.

Consiglio di Amministrazione

Consiglio di Amministrazione

E’ stato nominato dall’Assemblea degli Azionisti del 09.06.2016.

Durata: fino all’approvazione del bilancio d’esercizio chiuso al 31.12.2018.

Il Consiglio di Amministrazione, è investito dei più ampi poteri per l’amministrazione ordinaria e straordinaria della Società ed in particolare:

  • valuta l’adeguatezza dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile della Società;
  • analizza ed approva il progetto di bilancio di esercizio ed il bilancio consolidato;
  • esamina i piani strategici, industriali e finanziari della Società;
  • valuta il generale andamento della gestione;
  • può nominare il Direttore Generale definendone i compiti e determinandone la relativa retribuzione;
  • nomina e revoca il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, previo parere obbligatorio del Collegio Sindacale.

Componenti:

  • Mara Annarita Caverni (Presidente del Consiglio di Amministrazione)
  • Fabio Schiavolin (Amministratore delegato)
  • Giorgio Drago (Amministratore)
  • Roberto Ruozi (Amministratore)
  • Chiara Palmieri (Amministratore)
  • Nicola Iorio (Amministratore)
  • Barbara Poggiali (Amministratore)
  • Salvatore Catapano (Amministratore)
  • Raffaella Viscardi (Amministratore)
  • Angelo Giovannone (Amministratore)
  • Nadia Buttignol (Amministratore)
  • Paolo Scarlatti (Amministratore)
  • Mauro Pisapia (Amministratore)
  • Maurizio Leo* (Amministratore)
* cooptato dal Consiglio di Amministrazione in data 13 settebre 2016 ed in carica fino alla prossima Assemblea degli Azionisti

Presidente del Consiglio ed Amministratore delegato

Presidente del Consiglio di Ammnistrazione 

Con delibera del 9 giugno 2016 il Consiglio di Amministrazione ha nominato la Dott.ssa Mara Anna Rita Caverni alla carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione.

Al Presidente del Consiglio di Amministrazione è attribuita la legale rappresentanza della Società prevista statutariamente.

 

Amministratore Delegato

Con delibera del 9 giugno 2016 il Consiglio di Amministrazione ha confermato il Dott. Fabio Schiavolin alla carica di Amministratore Delegato.

All’Amministratore Delegato, quale capo dell’esecutivo aziendale, ferma la legale rappresentanza della Società prevista statutariamente in capo allo stesso nell’ambito dei poteri conferiti, sono attribuite tutte le prerogative e i poteri utili alla gestione della Società così che possa sovrintendere alla gestione aziendale nell’ambito di tali prerogative e poteri ed in conformità agli indirizzi generali, programmatici e strategici stabiliti dal Consiglio di Amministrazione.

 

 

Collegio Sindacale

Collegio Sindacale

E’ stato nominato dall’Assemblea degli Azionisti in data 29.04.2014.

Durata della carica: fino all’approvazione del bilancio di esercizio chiuso al 31.12.2016.

Il Collegio Sindacale, fra i cui compiti rientra la valutazione dei controlli interni che presidiano gli obiettivi di attendibilità del sistema informativo aziendale e di monitoraggio dei rischi e quale preposto alla vigilanza sull’adeguatezza del sistema di controllo interno aziendale, opera in stretto coordinamento da un lato con la Società di revisione, dall’altro con il Comitato Controllo e Rischi e con ogni struttura/ente incaricati del controllo interno.

Componenti:

  • Mariateresa Salerno (Presidente)
  • Massimo Gallina (Sindaco effettivo)
  • Maurizio Maffeis (Sindaco effettivo)
  • Enzio Bermani (Sindaco supplente)
  • Marzia Tremolada (Sindaco supplente)

Comitato Controllo e Rischi

Comitato Controllo e Rischi

E’ stato nominato dal Consiglio di Amministrazione in data 09.06.2016.

Durata della carica: fino all’approvazione del bilancio di esercizio chiuso al 31.12.2018.

Il Comitato Controllo e Rischi assiste il Consiglio di Amministrazione nello svolgimento del proprio compito di vigilanza, con funzioni consultive e propositive, in coordinamento con il Collegio Sindacale. Riferisce al Consiglio di Amministrazione, sull’opera svolta e sull’adeguatezza del controllo interno. Svolge il proprio compito in modo del tutto autonomo e indipendente sia nei riguardi degli Amministratori delegati, per quanto riguarda le tematiche di salvaguardia dell’integrità aziendale, sia della Società di revisione, per quanto concerne la valutazione dei risultati da essa esposti nella relazione e nella lettera di suggerimenti laddove emessa.

In particolare, il Comitato Controllo e Rischi fornisce parere preventivo al Consiglio di Amministrazione per:

  • la definizione delle linee di indirizzo del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi, in modo che i principali rischi afferenti all’Emittente e alle sue controllate risultino correttamente identificati nonché adeguatamente misurati, gestiti e monitorati, determinando inoltre il grado di compatibilità di tali rischi con una gestione dell’impresa coerente con gli obiettivi strategici individuati;
  • la valutazione, con cadenza almeno annuale, dell’adeguatezza del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi rispetto alle caratteristiche dell’impresa e al profilo di rischio assunto, nonché la sua efficacia;
  • l’approvazione, con cadenza almeno annuale, del piano di lavoro predisposto dal responsabile della funzione di controllo interno e gestione dei rischi, sentito il Collegio Sindacale;
  • la descrizione, nella presente Relazione, delle principali caratteristiche del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi e la valutazione sull’adeguatezza dello stesso;
  • la valutazione, sentito il Collegio Sindacale, dei risultati esposti dal revisore legale nella eventuale lettera di suggerimenti e nella relazione sulle questioni fondamentali emerse in sede di revisione legale;
  • la nomina e revoca del responsabile della funzione di controllo interno e gestione dei rischi, la dotazione delle risorse adeguate all’espletamento delle relative responsabilità e la definizione della remunerazione coerentemente con le politiche aziendali.

Componenti:

  • Mauro Pisapia 
  • Raffaella Viscardi
  • Nicola Iorio

Tutti  i componenti sono amministratori non esecutivi ed indipendenti.

Comitato per la Remunerazione

Comitato per la Remunerazione

E’ stato nominato dal Consiglio di Amministrazione in data 09.06.2016.

Durata della carica: fino all’approvazione del bilancio di esercizio chiuso al 31.12.2018.

Il Comitato per la Remunerazione:

  • valuta periodicamente l’adeguatezza, la coerenza complessiva e la concreta applicazione della politica per la remunerazione degli Amministratori e dei dirigenti con responsabilità strategiche, avvalendosi degli Amministratori delegati formulando al Consiglio di Amministrazione proposte in materia;
  • presenta proposte o esprima pareri al Consiglio di Amministrazione sulla remunerazione degli Amministratori esecutivi e degli altri Amministratori che ricoprono particolari cariche nonché sulla fissazione degli obiettivi di performance correlati alla componente variabile di tale remunerazione e monitori l’applicazione delle decisioni adottate dal Consiglio di Amministrazione stesso verificando, in particolare, l’effettivo raggiungimento degli obiettivi di performance.

Con riferimento segnatamente ad eventuali piani di stock-option e altri sistemi di incentivazione basati sulle azioni, il Comitato per la Remunerazione presenta al Consiglio di Amministrazione le proprie raccomandazioni in relazione al loro utilizzo ed a tutti i rilevanti aspetti tecnici legati alla loro formulazione e applicazione. In particolare il Comitato formula proposte al Consiglio di Amministrazione in ordine al sistema di incentivazione ritenuto più opportuno e monitora l’evoluzione e l’applicazione nel tempo dei piani.

Componenti:

  • Roberto Ruozi
  • Barbara Poggiali
  • Chiara Palmieri 

Tutti i componenti sono Amministratori non esecutivi; Chiara Palmieri e Barbara Poggiali sono anche Amministratori Indipendenti.

Comitato Parti Correlate

Comitato Parti Correlate

Esercita le funzioni previste dalla normativa di riferimento e dalla “Procedura per la disciplina delle operazioni con parti correlate” della Società

Il Comitato per le Operazioni con Parti Correlate è stato istituito in via permanente ai sensi e per gli effetti della nuova “Procedura per la disciplina delle operazioni con parti correlate” adottata dalla Società in data 27 marzo 2014.

Spettano al Comitato per le Operazioni con Parti Correlate, a titolo esemplificativo, i seguenti compiti e poteri:

  • propone al Consiglio di Amministrazione modifiche e/o integrazioni alla “Procedura per la disciplina delle operazioni con parti correlate” della Società;
  • esprime pareri motivati non vincolanti sull’interesse della Società e delle società controllate al compimento dell’operazione, nonché sulla convenienza e sulla correttezza sostanziale delle relative condizioni;
  • può chiedere chiarimenti e formulare osservazioni agli organi delegati e ai soggetti incaricati della conduzione delle trattative o dell’istruttoria dell’operazione;
  • può farsi assistere da uno o più esperti indipendenti a propria scelta nei limiti del budget assegnato dalla Società.

 

E’ composto esclusivamente da amministratori indipendenti ed è nominato dal Consiglio di Amministrazione.

Componenti

Attualmente, il Comitato per le Operazioni con Parti Correlate è composto dai seguenti consiglieri:

  • Mauro Pisapia;
  • Raffaella Viscardi;
  • Chiara Palmieri

Tutti  i componenti sono amministratori non esecutivi ed indipendenti.

Organismo di Vigilanza

Organismo di Vigilanza

E’ stato nominato dal Consiglio di Amministrazione in data 31.07.2014.

L’Organismo di Vigilanza:

  • vigila sul funzionamento e sull’osservanza del modello di organizzazione, gestione e controllo all’interno della Società,
  • cura il costante aggiornamento, sia per quanto riguarda le modifiche societarie, sia gli interventi normativi inerenti il modello stesso.

Componenti:

  • Marco Dell’Antonia (Presidente)
  • Iole Anna Savini (Componente)
  • Tiziana Panelli (Compionente)

 

Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari

E’ stato nominato, ai sensi degli artt. 15 e 24 dello Statuto Sociale, dal Consiglio di Amministrazione in data 14.11.2011, previo parere obbligatorio del Collegio Sindacale.

Il Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari è il responsabile della Direzione Chief Financial Officer e, nell’ambito della propria attività, cura l’implementazione, il monitoraggio e l’attuazione di un Sistema di controllo interno contabile ex L. n. 262/05 e successive modifiche e integrazioni (Sistema di Controllo Contabile o “Sistema di gestione dei rischi e di controllo interno relativi all’informativa finanziaria”) avente l’obiettivo di definire le linee di indirizzo che devono essere applicate dalla Società con riferimento agli obblighi derivanti dall’art. 154-bis del TUF in tema di redazione dei documenti contabili societari e dei relativi obblighi di attestazione.

Nominativo: Marco Codella

Società di Revisione

Società di revisione

E’ stata nominata dall’assemblea degli Azionisti - su proposta motivata del Collegio Sindacale - in data 9.06.2016 per la durata di 9 esercizi 2007-2015 e con scadenza alla data di approvazione del bilancio d’esercizio chiuso al 31.12.2024

La Società di revisione si occupa della revisione legale dei conti della Società.

Denominazione: PricewaterhouseCoopers S.p.A